Il Progetto
     Metodi di rilevamento
     Specie target
     Carta dei rilevamenti
     La pagina dell'esperto
     Rassegna stampa
     Eventi
     Nuovo utente
     Login
 
     Visita

     Il Blog di FaunaViva

     per rimanere aggiornato
     sul Progetto

     
 
Binocolo
Binocolo

BIRDWATCHING II
di Elisa Vallinotto

Attrezzatura

Il materiale di base necessario ad un birdwatcher principiante è relativamente semplice e poco costoso: tutto quello che serve è un manuale di riconoscimento, un binocolo e un taccuino su cui annotare le osservazioni.

BINOCOLO
Il binocolo è l'attrezzo certamente più importante e deve essere robusto, maneggevole e luminoso. Tenendo conto che dovrà essere portato al collo è meglio scegliere un modello leggero e rivestito in gomma.
Esistono vari tipi di binocoli e si distinguono principalmente in base al fattore di ingrandimento e alla luminosità. Per esempio un binocolo classificato come "7x42" ha una fattore di ingrandimento pari a 7 e ha un diametro della lente di frontale di 42 mm. Ciò indica che gli oggetti osservati attraverso tale binocolo appaiono 7 volte più grandi del naturale. A parità di ingrandimenti, più è grande la lente frontale più sarà luminosa la visione attraverso il binocolo.

Cannocchiale

Cannocchiale

I binocoli maggiormente diffusi vanno da 7 a 12 ingrandimenti. Per il birdwatching, solitamente i più indicati sono a 8 o 10 ingrandimenti, con lente frontale di 40-50 mm, a meno di avere particolari esigenze di trasportabilità per cui si possono scegliere binocoli di dimensioni minori. Tra binocoli classificati con le stesse caratteristiche indicate, possono esistere moltissime differenze di costruzione e qualità di visione. Basti pensare che il prezzo di un binocolo di qualità scarsa può essere anche inferiore ai 50 �, mentre un binocolo di ottima qualità può superare il prezzo di 1000 �. Per un principiante, un binocolo dal prezzo incluso tra i 100 e 200 � può garantire una buona visione senza eccedere nell'investimento iniziale.
Oltre al binocolo i birdwatchers più esperti e appassionati utilizzano anche il cannocchiale, uno strumento molto potente, monoculare e che può arrivare oltre i 60 ingrandimenti. Tuttavia, viste le dimensioni e il peso, ed il numero di ingrandimenti forniti, è inevitabile appoggiarlo sul cavalletto per ottenere delle immagini stabili; di conseguenza è uno strumento utilizzabile in caso di osservazioni fisse, da punti di appostamento, capanni ecc. I cannocchiali di buona qualità sono molto costosi, generalmente al di sopra dei 500 �. Ciò fa si che un acquisto di tal genere sia consigliabile solo ad un ornitologo appassionato.

Guide per l'identificazione degli Uccelli
Guide per l'identificazione degli Uccelli

GUIDE E RICONOSCIMENTO
Esistono svariate guide al riconoscimento degli Uccelli, da quelle più semplici adatte ai principianti, a quelle più complete per chi invece ha già una certa esperienza sul campo.
Nelle guide si trovano le descrizioni e le tavole illustrate degli uccelli e alcune informazioni sulla loro ecologia. Vengono anche illustrati i criteri per riconoscere e classificare gli animali incontrati e per distinguere, se possibile, il sesso e l'età degli individui.
Caratteristiche che fanno di una guida per il riconoscimento una buona guida, sono la qualità delle illustrazioni, la completezza nell'elenco di specie descritte, la dettagliatezza delle descrizioni e la precisione delle carte che indicano la presenza di ogni specie sul territorio. Non sono da trascurare infine le dimensioni, visto che la guida dovrebbe sempre essere portata quando ci si accinge ad una sessione di birdwatching.
Le guide più specialistiche prevedono solitamente di riportare gli uccelli secondo un ordine "sistematico", cioè secondo la divisione che gli scienziati hanno organizzato in base a quella che si è ritenuta l'evoluzione delle specie e quindi il loro "grado di parentela". Non mancano però guide per principianti che elenchino le specie secondo altri principi (per esempio dimensioni, o ambiente frequentato).
Solitamente le guide specialistiche riportano disegni degli animali e non fotografie, perché in un buon disegno possono essere rimarcati i tutti i dettagli che consentono di distinguere una specie da un'altra molto simile.
Le carte di distribuzione di una guida per il riconoscimento degli Uccelli dovrebbero indicare se una specie è presente in una determinata regione geografica, specificando in quale periodo dell'anno si manifesta la presenza (poiché molte specie di Uccelli sono migratrici, quindi si spostano al variare delle stagioni.
Le guide più diffuse per le nostre regioni riguardano tutte le specie di Uccelli d'Europa, ed hanno un costo approssimativamente incluso tra i 10 ed i 20 �. Alcuni esempi di guide da campo possono essere i seguenti:

  • Brunn B., Singer A. - UCCELLI D'EUROPA - Mondatori
  • Mullarney K., Svensson L., Zetterstr�m D., Grant P.J. - BIRD GUIDE - Collins
  • Peterson T. - GUIDA DEGLI UCCELLI D'EUROPA - Muzzio
  • Hayman P., Hume R. - LA NUOVA GUIDA DEL BIRDWATCHER - Muzzio Pocket Guide